Sono le :
giornali patner
giornali patner

Restiamo informati:Droghe leggere..

Nonostante il consumo delle droghe leggere si sia ridotto negli ultimi vent’anni,l’età della popolazione dei consumatori varia dai 13 ai 30 anni e oltre. Eccoclassificate le droghe leggere:Alcool: Diffuso soprattutto nei giovani, che spesso ne abusano per divertimento.L’alcool è dannoso per il cervello poiché contiene etanolo, che brucia ineuroni senza neanche essere assunto, ma anche solo annusandolo o bagnan-dosi lelabbra. Preso regolarmente e/o a dismisura espone l’individuo alla cirrosi epaticala cosiddetta malattia dell’alcool che uccide dopo un lenta e dolorosa agonia.Sigarette: Hanno un’azione tossica sui polmoni poiché aspirando si inala direttamenteCO dalla combustione, il catrame e la nicotina, che crea dipen-denzapoiché influenza il sistema nervoso.Le canne (comunemente chiamati spinelli): In questo caso si dovrebbero differenziaretroppi tipi, ma noi ne osserveremo due in particolare: “LA MARI-JUANA”e “L’HASHISH”.La marijuana contiene intorno al 3-5% di tetraidrocannabinolo o THC (a secondadella qualità), una sostanza tossica e allucinogena estratta dalla canapa indiana(comunemente chiamata cannabis). Chiamata comunemente “erba” se fu-mata procurala così detta “botta”, che in termini scientifici è un rilas-samento celebrale,cioè un rallentamento delle sinapsi nervose e un abbas-samento delle difeseimmunitarie.L’hashish ha un THC più concentrato e arriva anche al 10%. Anch’esso causa la“botta”, ma poiché il THC è maggiore, interrompe definitivamente sinapsi nervosebruciando neuroni.Quindi quali sono i danni che differenziano gli spinelli dalle sigarette ?Entrambi danneggiano i polmoni ma si differenziano nella dipendenza psicologica:

- Le sigarette : creano una dipendenza anche fisica poiché la nicotina contenutanel tabacco entra nel sangue e rende il corpo dipendente.

- Gli spinelli: la dipendenza psicologica è minore e dipende dalla volontà personale.Anche il THC passa nel sangue per arrivare al cervello e danneggia lacorteccia cerebrale , provocandorallentamenti alle sinapsi,fino a fermarle

Angelo De Lucia